Il pendolare imbruttito… e le cattive abitudini dell’italiano medio

Che poi non si può più parlare nemmeno in maniera restrittiva dell’italiano medio perchè si sa… a stare con lo zoppo s’impara a zoppicare.
Gli stranieri trapiantati in Italia riescono ad abituarsi al nostro stile di vita più velocemente che in qualsiasi altro Paese del mondo: legge dell’italianizzazione spinta!

 

La mia amica giapponese dice sempre:

“Bello italiano… qui non funziona niente ma almeno lo sai e non te lo aspetti!”

 

Facile da dire per qualcuno che proviene da un Paese in cui si possono combinare gli appuntamenti con la precisione del centesimo di secondo delle tabelle orarie dei trasporti!

 

Si accettano scommesse sul primo treno che arriverà in ritardo!

 

Ma noi siamo quelli che calcolano gli appuntamenti a due ore di distanza dall’orario di arrivo previsto del treno.
Quelli che partono con rosario alla mano facendosi il segno della croce e toccandosi anche un po’… senza distinzione sessuale!

 

Morale della favola, il pendolare imbruttito è una brutta persona… ed è costretto ad esserlo!

 

Di recente sono stati appesi dei cartelli sui nostri treni che predicano quanto segue.

Trenord e le buone regole…

 

Sul treno mi piace:

  • viaggiare con il biglietto in regola
    … aspetta che rido… credo di far parte di quel 30% di persone che paga regolarmente il biglietto… ah no dimenticavo… sono abbonata da 10 anni!!! E pago anche per tutti quelli che da 10 anni non hanno mai fatto un biglietto!
  • cedere il posto a chi ne ha bisogno
    … ho visto gente uccidere pur di accapparrarsi il posto a sedere lunedì mattina e venerdì sera
  • trovare il sedile libero da borse e valigie
    … si accettano volenterosi disposti a chiedere alla zia di togliere la sua Louis Mark Vuitton Kors da 8000 $$ dal sedile… “Cava… mi stai pev caso chiedendo di toglieve la mia Chevie dal sedile per fave appoggiave il tuo culone moscio??? Ma stiamo schevzando vevo???”
  • trovare e lasciare pulito il treno
    …  e mi raccomando… scarpe e piedi sul sedile solo se avete pestato una merda… ma soprattutto conservatela e condividetela anche con il divano di casa vostra e con l’adorata poltrona della nonna!
  • viaggiare senza disturbare o essere disturbato
    … ore 7:45 della mattina una voce si espande… “OOOOOH SALVATORE!!! KITAMMUORT, SI’ MILANO… M’HA ABBOFFATO ‘A UALLERA!!!!”… e avanti così per l’intero viaggio!
  • scarica l’App di Trenord
    … chi è il genio che ha sviluppato l’idea creativa di questo cartello?? “Sul treno mi piace… scarica l’App di Trenord”… come dire… “Oh Giuseppe come stai oggi?” …. “Certo, scendi il cane che lo piscio!!!”

 

Vabbè Trenord… anche tu… WTF!!!

 

In ogni caso… cari italiani questi siamo noi…

 

A volte folcloristici, divertenti, compagnoni, splendidi… ma anche un po’ incivili, maleducati, intolleranti, pretenziosi e pure scostanti… e se vi riuscisse di esserlo un po’ meno daremmo davvero un bell’esempio di civiltà a chi ci guarda da fuori e ci punta sempre il dito contro… “Tsè… è arrivato l’itaGLiano… lo riconosci a distanza”!

 

AMEN!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website

*